Sollecito risposta su lavori interconnessione pari di Orte Sud – Agosto 2021

Spett.le Assessorato ai Trasporti ed Infrastrutture Regione Umbria,
Spett.le RFI,
Spett.le Trenitalia Direzione Trasporto Regionale

Oggetto:lavori interconnessione pari di Orte Sud – Agosto 2021

Ad oggi non si è avuta risposta su quanto argomentato con i Responsabili di RFI S.p.A. e di Trenitalia Trasporto Regionale dell’Umbria S.p.A., nell’incontro del 21 maggio u.s., convocato dall’Assessore ai Trasporti della Regione Umbria, a seguito sia della nota del 05 maggio u.s., inviata dallo scrivente, agli Indirizzi Istituzionali, che per alcune problematiche riscontrate, sempre dal Coordinamento, nelle proposte di modifiche all’offerta commerciale dei servizi sovraregionali, anticipateci dagli Uffici Regionali, in relazione ai lavori programmati da RFI dal 9 al 29 agosto nel tratto di linea che interconnette la linea Direttissima con la linea lenta in corrispondenza della stazione di Orte.

Così come, sempre nella stessa sede, si è, altresì, rappresentata una criticità, dovuta al rallentamento per la messa in sicurezza della tratta Giuncano – Terni, a seguito della frana che ha comportato lo svio del RV 4512, e riguardante, specificatamente, il RV 4097 Terontola/Roma che alla stazione di Orte, dove normalmente arriva in orario, ha, talvolta, un perditempo per permettere l’arrivo e la partenza del RV 4263 Rieti/Roma Tiburtina, che ha variato la sua partenza da Terni, proprio a seguito del suddetto rallentamento.

Nella fattispecie si è richiesto, quantomeno fino al completamento dei lavori, di cui non si ha data certa, con la conseguente eliminazione del rallentamento, la possibilità di una VCO per far partire ad orario da Orte il RV 4097, senza attendere il transito del RV 4263, tenuto conto del fatto che il Terontola viene attestato in arrivo ai binari 1/2 est di Roma Termini.

Nel contempo si ribadisce, quanto già fatto presente ai Responsabili di RFI, sulla necessità di comunicare con largo anticipo l’effettuazione di lavori, già programmati, che prevedono interruzioni/limitazioni di parecchi giorni, senza arrivare proprio a ridosso degli stessi per darne contezza, anche per poter valutare per tempo le modifiche dell’offerta commerciale.

Per quanto sopra esposto, si resta in attesa di un sollecito riscontro alla presente, stante il fatto che il 13 giugno p.v. entrerà in vigore il nuovo orario estivo.

p. Coordinamento Comitati Pendolari Umbri

Articoli collegati

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.