coordinamento dei comitati pendolari dell'Umbria

Lavori Bologna – Prato. La risposta di RFI.

Elementi informativi sui lavori programmati sulla linea convenzionale Bologna-Prato.

Le lavorazioni sulla linea Firenze – Bologna via Prato si inseriscono nel programma di Upgrading Prestazionale Corridoio Scandinavia-Mediterraneo. Sono stati stanziati circa 500 M di Euro per adeguare la linea agli standard internazionali (sagoma PC80 e modulo 750m) con lavorazioni che interesseranno 33 gallerie e prevedranno il rinnovo tecnologico della linea e la completa riqualificazione delle stazioni al fine di migliorare significativamente l’accessibilità. Le lavorazioni, il cui completamento è previsto nel 2025, si svolgeranno in tre fasi: la prima interesserà appunto l’intero orario 2020/2021. Le modalità di lavorazione e la relativa programmazione delle indisponibilità sono stati definiti con il coinvolgimento delle Amministrazioni regionali e comunali direttamente interessate.

Con riferimento  ai treni che interessano il bacino umbro, le variazioni derivanti dalle lavorazioni precedentemente descritte, saranno le seguenti:

–  Treni Terni – Milano 580 e 599 circoleranno regolari come da orario attuale dal lunedì al sabato, sostituiti con bus nella tratta Prato-Bologna nella giornata di domenica.

–  Treni Napoli – Milano 583, 590, 596 e 597 circoleranno regolari come da orario attuale dal lunedì al venerdì ad eccezione del 583 che è stato anticipato di circa 2 ore sull’intero percorso. Nelle giornate di sabato e domenica i treni verranno sostituiti con bus nella tratta Prato-Bologna.

–  Treni Milano-Reggio 1588 – 1589 deviati via Genova, non circoleranno su territorio Umbro.

–  Treni Trieste – Roma 584/5 e 588/9 deviati via Falconara  con conseguente perdita delle fermate di Prato, FI Rifredi, Arezzo, Terontola, Chiusi, Orvieto e assegnazione delle nuove fermate a Terni, Spoleto, Foligno, Pesaro, Rimini e Cesena.

–  Treni Trieste – Roma 592/3 e 594/5 circoleranno regolari come da orario attuale dalla domenica al venerdì, il sabato saranno deviati via Falconara  con conseguente perdita di Prato, FI Rifredi, FI CM, Arezzo, Terontola, Chiusi, Orvieto.

–  Treni Torino – Reggio 794 e 795 deviati via Genova, non circoleranno quindi su territorio Umbro.

Gli altri ICN saranno invece confermati sul loro percorso durante le giornate infrasettimanali mentre saranno deviati su altri itinerari durante le notti Sabato/Domenica, giornate nelle quali non circoleranno in territorio umbro.

Si resta a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti e/o approfondimenti.

Saluti.

Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.
Direzione Commerciale

Il Direttore


Successiva precisazione da parte di RFI

Secondo quanto programmato, le chiusure di linea e quindi le deviazioni del sabato saranno attuate nei seguenti fine settimana 16/17, 23/24 e 30/31 gennaio – 13/14, 20/21 e 27/28  febbraio – 13/14, 20/21 e 27/28 marzo 10/11 aprile – 08/09, 15/16 e 22/23 maggio -12/13, 19/20 e 26/27 giugno – 10/11, 17/18 e 24/25 luglio – 9-29 agosto (chiusura continuativa della linea), 11/12, 18/19 e 25/26 settembre – 09/10, 16/17 e 23/24 ottobre – 13/14, 20/21 e 27/28  novembre. Nei fine settimana restanti, i treni IC saranno inoltrati regolarmente sulla linea Prato. Sarà nostra cura aggiornarla in caso di variazioni a quanto riportato.

Un saluto.

Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.
Direzione Commerciale

Il Direttore


Lavori infrastrutturali linea Firenze – Bologna

Articoli recenti
Categorie
Archivi
Accessi (dal 31/08/2020)
  • 17
  • 13
  • 77
  • 31
  • 1.559
  • 6.971
  • 19.551
  • 6.490